Valutazione rischio rumore

Il rumore è da sempre uno dei principali fattori di rischio nelle aziende che causa molte malattie professionali. Preven Srl effettua le rilevazioni fonometriche durante il normale svolgimento delle lavorazioni mediante appositi fonometri e redige una valutazione dell’esposizione al

rumore calcolando i tempi di esposizione. In questo modo si può capire immediatamente a quale livello di rischio i lavoratori sono sottoposti, se vi è l’obbligo delle visite mediche specialistiche (audiometrie) e se i lavoratori devono indossare cuffie o tappi antirumore.

Quesiti dei Clienti

In quali casi è obbligatorio eseguire la valutazione dell’esposizione al rumore?

Di fatto è obbligatoria per qualunque attività lavorativa. La normativa consente un’autocertificazione motivata tecnicamente per le attività dove il livello medio di rumore è sicuramente inferiore a 85 decibel.

Questa valutazione dell’esposizione al rumore ha una scadenza?

Deve essere aggiornata o rifatta ogni 4 anni, a meno che non vi siano state variazioni significative nell’attività che impongono da subito l’aggiornamento.

E’ vero che le cuffie o i tappi da consegnare ai lavoratori devono essere tarati caso per caso?

Sì, nella valutazione dell’esposizione al rumore devono essere specificate le caratteristiche di tappi e/o cuffie in maniera tale da ridurre il rumore nella misura necessaria a seconda dei livelli presenti ma anche per consentire di sentire eventuali segnali di allarme o di pericolo (ad esempio l’avvisatore acustico di retromarcia del carrello elevatore).

Per maggiori informazioni clicca qui a fianco per contattarci.