In data 30 dicembre 2016 è stato pubblicato sulla G.U. n. 304 del 30/12/2016 il Decreto Legge n. 244 del 30 dicembre 2016 cosiddetto “decreto milleproroghe” che fissa all’art. 12 comma 1 lettera a) il termine entro il quale le aziende dovranno abbandonare il vecchio sistema di tenuta dei registri di carico/scarico e dei formulari e attivare il sistema informatico di tracciabilità dei rifiuti (SISTRI) limitatamente alle aziende con un numero di lavoratori superiore a 10 unità e che producono rifiuti pericolosi. Il sistema viene prorogato fino alla data di subentro nella gestione del servizio da parte del nuovo concessionario e comunque non oltre il 31 dicembre 2017.

E’ altresì prorogato entro tali termini il dimezzamento delle sanzioni concernenti l’omissione dell’iscrizione al SISTRI e del pagamento del contributo stesso.

Rimane l’obbligo di iscrizione al SISTRI e/o di versamento per l’anno 2017 del contributo SISTRI per non incorrere nelle sanzioni amministrative.

Per qualsiasi informazione è possibile consultare il sito www.sistri.it.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.